Piccolo viaggio: Torino

Questo primo post dell’anno lo scrivo in treno in ritorno da una delle città che più mi incuriosiva ultimamente. E’ stata una visita un pò veloce ma non volevo fare totalmente il turista, quindi ho sfruttato questo weekend per staccare un pò.

E questa città si è rivelata una sorpresa sotto tanti aspetti. Un po la sua immensità del centro. Poi lo sfarzo di tanti suoi palazzi dove non riconosci uno stile unico, ma il frutto di un sacco di influenze diverse.
In questo senso forse la parola chiave è proprio influenza (tralasciando la catastrofe fisica che mi ha devastato la settimana precedente! ah ah!).

Nelle corti interne si assiste ad una vera e propria influenza parigina: i tetti, con le loro finestre a sbalzo, i caminetti radunati a fine tetto e disposti a scala, la visione d’insieme confusionaria ma organizzata, insomma come la vista da un classico sottotetto di Parigi.

Della città si nota la presenza di un certo sfarzo che però varia dal romanico al barocco con inclusioni più recenti di epoca fascista.

Ma è entrando nel Palazzo Reale dove ci si rende conto di quello che è stato il Regno d’Italia. La maestosità degli ingressi e delle sale, rivela un edificio dove tutto comunicava il potere sovrano.
Proseguendo la grande perla di questo complesso è sicuramente la cappella della Sacra Sindone. Purtroppo questo capolavoro progettato da Guarino Guarini ha subìto una semi-distruzione per un incendio nel ’96. Dalle foto e i video del museo si evince lo sforzo fatto per riportare quest’opera architettonica all’aspetto originario.

Torino mi ha lasciato questo.

Torino mi ha lasciato questo.

Certo, a pelle, dovessi scegliere di starci due notti, non so se lo farei.
Una città si ama o si odia e probabilmente per più di una sera non la sopporterei.

Ho preferito viverla così, come un incontro unico: una ragazza con cui sai di poter uscire una sera, ma sai già che non la rivedrai più!

Una risposta a "Piccolo viaggio: Torino"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: