La pietra e i colori

Questo ultimo mese è davvero pesante come una pietra.
E’ vero che non mi va di scrivere molto (in questo mare del web mi sembrano sempre parole gettate al vento) e la cosa che mi ha un pò buttato giù, è questo caso irrisolto che ho con la mia mancanza di famiglia. Mancanza di famiglia creata per mio figlio. Ma qui non voglio dilungarmi, lo farò solo nella mia mente.

I giorni sembrano sempre gli stessi e l’unica cosa che ho capito è che non cambia nulla se non si cambia niente. E cosi dopo un mese in cui mi è passata la voglia di fare tutto, ho deciso di agire. Sto cercando di mettere in atto un piccolo progetto fotografico del quale sento che il momento per farlo potrebbe non essere cosi ampio, perchè se Dio vuole, questa fase di sfumature rosse tenderà a svanire. Quindi, per quello che ho intenzione di fare devo sbrigarmi abbastanza.

Oltre questo, credo fermamente che la buona azione fisica del corpo aiuti non poco la mente. Quindi oltre a sforzarmi per fare almeno un minimo di attività fisica, ripenso anche a ciò che mi hanno regalato le ultime due escursioni fatte.
Sono poche foto, una volta emozionanti per i colori, una volta per gli spazi raggiunti e scoperti.

Qui nei dintorni del Passo del Giogo, vicino Scarperia (FI).

E qui Abetone, salendo per il Libro Aperto.

Una risposta a "La pietra e i colori"

Add yours

  1. Ciao Matteo, immagino cosa stai passando e dicendo, mi trovo nella stessa situazione, con la mancanza di voglia di fare e una latente depressione, l’unica cosa che ci può consolare è che siano in tanti, forse troppi anche, in questo stato. Personalmente non la vedo bene, ho la netta sensazione che stiano preparando il terreno a qualcosa di ancora più tremendo per la sorte umana. Per fortuna la famiglia c’è e distrae da queste idee nefaste, anche se ne aumenta d’altro canto le preoccupazioni per i nostri figli e e le generazioni che verranno. Anche io mi sto dedicando, oltre al lavoro (che è quel che è ma per fortuna c’è…) e alla famiglia anche a dei piccoli progetti fotografici, oltre a seguire con il maggior interesse che posso ogni cosa che riguardi la nobile arte fotografica. Coraggio, come diceva il famoso “Ha da passa’ ‘a nuttata!”, intanto resistiamo e fotografiamo come se non ci fosse un domani… (nella speranza che ci sarà invece)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: