#MountainIsCalling: Lago Scaffaiolo 1 night!

Finalmente i due giorni che aspettavo da tempo eccoli qua. Giornata iniziata con un piccolo inconveniente (batteria dell’auto) che per fortuna si è presentato a pochi km da casa…meno male!

A parte questo ritardo nella partenza, le cose erano poi finalmente iniziate bene, se non per la ripida salita che mi ha portato da Madonna dell’Acero sul monte La Nuda. Salita importante ma almeno all’inizio sembrava tutto ok tranne lo zaino incredibilmente peso. O forse era un impressione.

La realtà è che camminando da soli, da soli si deve pensare a tutto! E giuro che a questo giro ci avevo provato a cercare compagnia. Almeno ci si divideva qualcosa.

E niente, proprio arrivato sulla Nuda ho sentito nuovamente il ginocchio destro farmi male. Sul Pania me lo ero distrutto in discesa e qui in salita.

Il bello è che ho strinto i denti e sono arrivato a Punta Sofia (quella che altri chiamano la croce arcana) con un bel dislivello di 700 mt. A quel punto ancora peggio! Cammino bene solo in pianura, ma qui non la troverò! Decido di chiudere questo aspetto negativo che valuterò la mattina successiva…

Quando arrivo finalmente al Lago Scaffaiolo, l’ultimo sforzo è raggiungere il rifugio che svetta su un piccolo cucuzzolo. E’ qui che ognuno di noi si può permettere il proprio premio giornaliero per tutta la fatica fatta!
Qui si riposa un attimo godendo della luce dorata che inizia a scomparire all’orizzonte, in compagnia di una birra, oppure un buon cappuccino.

L’altra magia ricevuta in dono quella sera è data dal cielo stellato. Cavolo, non riuscivo a vedere cosi tante stelle dai tempi del viaggio alle Hawaii. Bellissimo.
Ed ho riscoperto che abbiamo una Via Lattea.

Addormentato dopo Oki e diario, a parte qualche rumore dovuto al vento, devo dire di aver dormito. Anche i 5°, raccontati da un tipo che aveva dormito al Lago Scaffaiolo nella notte precedente, secondo me non si son raggiunti. O hanno fatto bene i calzini su cui ho deciso di investire 20 euro, oppure la temperatura non è calata cosi tanto. E’ stato più freddo all’Acquerino da quel che ricordo.

Alle 6 del mattino, prima di fare colazione (a proposito, il muesli del Deca con uvetta è decisamente accettabile rispetto a quello con la cioccolata) decido di fare qualche foto fuori per vedere soprattutto come sta il ginocchio. Sembra tutto ok spostandomi nei pressi della tenda.

Così, dopo aver fatto la colazione liofilizzata, smontato la tenda, vado a prendermi un cappuccino al rifugio dove analizzo per bene il percorso di oggi. Sempre che non decida di tornare giù in seggiovia.
Effettivamente il percorso del ritorno prevede soltanto un punto critico, il monte Spigolino. Poi è una discesa abbastanza soft.
Decido di tentare: ovviamente priorità a un ritmo blando per non stressare il ginocchio.

Infatti sulla discesa un po ripida dello Spigolino vado pianissimo e mi fermo più volte. Ma alla fine la discesa diventa a tratti pianeggiante e il dolore scompare.

E’ incredibile come ieri mi ero un po demoralizzato sia fisicamente che mentalmente, chiedendomi perchè mi ostino a pormi queste mini sfide che so benissimo di fallire. Perchè mi auto-infliggo queste delusioni.
Ma poi arriva anche il dopo e cioè la forza di ritenersi capaci di recuperare e farcela. E per me è stato così, anche se non mi fa piacere pensare che sarei stato un problema in un gruppo, figurarsi se i giorni di trekking fossero stati tre. Pazienza, ci lavorerò su.

Ne rimane una bella esperienza su due giorni che spero di ripetere in compagnia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: