Piccolo viaggio – Padova

A volte bisogna prendere e andare. E cosi seguo il mio istinto e mi faccio questa mini-evasione a Padova e Verona. Mentre scrivo, non so bene cosa significherà: avevo bisogno di viaggiare un pò da solo. Cosa che non ho mai fatto veramente. Dovevo prendere per forza una destinazione e provare. Poi magari girerò da solo come uno scemo, oppure mi ritroverò a parlare con sconosciuti. Oppure servirà come spunto per i miei viaggi futuri. Non so. Stasera ho preparato le cose, domattina la partenza in treno.

“Il sole non è mai così bello quanto nel giorno che ci si mette in cammino.”


JEAN GIONO

Una cosa è certa, probabilmente la mia voglia di scrivere ci sarà, ma non aspettatevi un resoconto di viaggio o una recensione. La vorrei chiamare semmai esperienza. E cosi penso che, al tempo stesso, le foto che troverete qui di seguito non saranno molto turistiche.
E proprio come esperienza, temo che tornerà a farmi capire (come per molti di voi) quanto è importante viaggiare. Dico temo perché sappiamo quanto è difficile programmarlo e far si che sia sostenibile economicamente! Già lo avevo capito nel lungo viaggio in America di alcuni anni fa, ma devo tornare a non accantonare e rimandare, semmai a programmarne sempre uno nuovo. Perché non sono le cose materiali ad arricchirci, ma le esperienze nel mondo.

Padova

Una piccola impressione su quello che mi ha trasmesso la Padova odierna: un continuo richiamo al fatto che ormai anche qui nel centro, tante attività sono state lasciate dai padovani che ormai si sono abituati alla convivenza con stranieri provenienti dalle parti più disparate del mondo. Dalla sartoria cinese al frutta e verdura del Bangladesh, la presenza di una popolazione molto variegata è avvertibile.

Torniamo a parlare della città che ti mostra tutta la sua imponenza appena ti si presenta davanti il Palazzo della Ragione, un edificio incredibile, e la sua Piazza delle Erbe, animata dalle bancarelle della frutta.

Tutta l’area del centro storico è incredibilmente caratteristica dato che quasi tutti i marciapiedi sono sovrastati da logge piccole o grandi, ma sempre bellissime. Per il resto, chi può permettersi di abitare qui, sembra poter godere di una qualità della vita molto alta.

Note di merito: passione per il verde

Un bar che gestisce il piccolo fondo adiacente per aiutare le piante a recuperare vitalità.

L’orto botanico di Padova, con la sua serra di climi aridi, umidi e temperati, molto bello. Aggiungerò altre foto che ho scattato a pellicola.

La visita in questa piccola città si conclude cosi..

Continua il viaggio a Verona

Annunci

3 risposte a "Piccolo viaggio – Padova"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: